Vincitori e vinti nel Private Banking

A photo by Manik Rathee. unsplash.com/photos/a8YV2C3yBMkChi sono i vincitori e vinti nel mercato del private banking svizzero? Secondo  Roland Berger le grandi private banks svizzere (che gestiscono 100 miliardi di franchi) continuano a dominare il settore grazie a:

  • dimensione
  • asset gestiti
  • conto economico

Chi soffre invece sono invece le banche medie (AuM tra i 25 miliardi di franchi e i 100 miliardi) senza una strategia (strategic modesty la definisce il report) e con costi sopratutto di personale in crescita in un mondo in cui i banker sono molto ben pagati. Vanno annoverate fra le medie private bank le divisioni private banking delle banche più grandi.

Le piccole private bank  invece stanno mostrando molto fermento anche perché, secondo il report, la dimensione di una banca privata non è una condizione sine qua non per il successo. Ci sono nicchie interessanti e di successo e modelli di business adeguati.

sono tre gli  approcci strategici che le private bank dovrebbero seguire:

  • “avanti a tutto vapore”, concentrarsi cioè sui clienti attuali cercando estrarne più valore
  • la crescita e il consolidamento ad alto livello
  • focus sulla redditività.

Il report si conclude con una constatazione: il processo di concentrazione nelle private banks svizzere è in atto (negli ultimi 10 anni sono spariti 80 marchi) ed andrà avanti nei prossimi anni (peraltro la forza lavoro nel settore è in cinque anni  diminuita del 10%).Gli addetti diminuiranno anche per via del processo di digitalizzazione di molte operazioni tipiche delle private banks. Il digital divide  fra grandi banche e piccole è alto ma presto sarà colmato e trasformerà un settore vitale per l’economia del Paese.

Il report è scaricabile QUI

 

Autore: Albacore

Società di consulenza svizzera che offre esperienza e professionalità per la gestione di patrimoni strutturati di famiglie imprenditoriali e HNWI